Allevamento di materiale da calza per luccio

Allevamento di materiale da calza per luccio

L'abbondanza dei vari componenti dello stock ittico dipende dalle condizioni, ciò che l'ambiente del bacino abitato crea per loro per tutta la vita. Succede spesso, che le potenziali opportunità di sviluppo delle specie con una situazione ambientale favorevole a loro disposizione - cioè l'abbondanza di cibo e spazio corrispondente alle esigenze di altre proprietà biologiche - sono limitate da fattori che impediscono il buon andamento della riproduzione naturale. In questi casi si riesce a mantenere la popolazione al livello dettato dalle esigenze economiche, se viene applicato un rifornimento costante del suo numero con la prole allevata in condizioni artificiali.

L'allevamento del materiale per il luccio si basa sui metodi utilizzati negli allevamenti di trote e coregoni., tuttavia, non sempre dà risultati ugualmente soddisfacenti. Il motivo della produttività generalmente inferiore è l'elevata sensibilità delle uova - e in seguito anche delle forme giovanili - che richiedono estrema cautela in ogni tipo di manipolazione. La letteratura sulla pesca porta costantemente nuovi suggerimenti per risolvere particolari problemi tecnici, che ci permette di giudicare, che la ricerca del metodo migliore non è ancora stata completata.

Le uova e il dente di leone sono ottenuti da riproduttori catturati con attrezzi da trappola all'inizio della primavera. Per avere abbastanza pesce, la pesca inizia molto prima della data di deposizione naturale, nel periodo, quando iniziano a formarsi grappoli vicino alle sponde, il più delle volte nella zona dell'estuario dei fiumi e degli affluenti del bacino idrico. Si dovrebbe prestare attenzione al rapporto numerico tra i sessi, cercando di ottenere più maschi, che producono pochissimo dente di leone durante la deposizione delle uova artificiale. Le uova possono essere facilmente distinte dai maschi per un addome convesso più pronunciato. Si crede generalmente, che gli individui che pesano 1-2 kg sono il materiale più adatto. Le femmine più grandi hanno uova a tutti gli effetti, ma conservarli finché non raggiungono la maturità e pulirli è più difficile e laborioso.

In ambienti naturali, le gonadi del luccio, in particolare le femmine, raggiungono la piena maturità appena prima che inizi la deposizione delle uova. Pertanto, la raccolta anticipata dei riproduttori rende necessario mantenerli in tali condizioni, che non interferirebbe con il normale svolgimento del processo di maturazione. Se il periodo di detenzione previsto deve essere esteso, si consiglia di utilizzare a tale scopo - soprattutto nella prima fase - piccole tariffe lungolago. In loro assenza, risultati soddisfacenti si possono ottenere anche utilizzando gabbie di legno poste sul flusso e riparate dall'alto, questo per ridurre l'attività del pesce, che, in piena luce, si feriscono sbattendo contro i muri. La densità di allevamento consentita dipende dalla taglia del pesce allevato. Buone condizioni dei riproduttori allo stoccaggio 20 pezzi su 1 m3 di acqua è stato osservato in una tacca di dimensioni 3,0 X 1,5 X 1 m (Genina i inni, 1958). Se i pesci non sono stati separati per sesso prima, dovrebbero essere isolati diversi giorni prima che sia prevista la deposizione delle uova.

Il processo di maturazione delle gonadi può essere prolungato in condizioni meteorologiche sfavorevoli o a causa di un'errata conservazione dei riproduttori. Nell'allevamento di carpe, in questi casi viene utilizzata la procedura di iniezione di un'emulsione nel pesce, fatto dalle ghiandole pituitarie di una carpa o orata. Questo trattamento, chiamata ipofizzazione, mira ad arricchire il corpo con ormoni che accelerano lo sviluppo di prodotti sessuali. Lupo e Janovsky (1964) provato la sua efficacia sul luccio e ottenuto risultati positivi. Ghiandola pituitaria della carpa immagazzinata in acetone, iniettato - dopo macinazione e miscelazione con soluzione fisiologica - nella cavità addominale, depone a maturazione ritardata, in nove casi su dieci ha prodotto l'effetto desiderato senza influire negativamente sull'ulteriore sviluppo delle uova.

La maturità della femmina viene verificata dopo essere stata allevata, testa in alto. Se le uova iniziano a fuoriuscire da sole o con una pressione molto leggera sull'addome, si possono prendere provvedimenti per ottenerlo e per fertilizzarlo artificialmente. Il metodo "a secco", provato e testato per altre specie, ha trovato largo impiego anche nell'incubatoio di lucci.. Il nome deriva da qui, że wymieszanie ‘ikry i mlecza odbywa się bez udziału wody, quale, Come sapete, attiva lo sperma per circa due minuti e contemporaneamente provoca una rapida chiusura del tubulo che porta all'interno dell'ovulo. Quindi l'idea è di guadagnare il tempo necessario per distribuire uniformemente una piccola quantità di dente di leone in tutto il volume delle uova deposte.. Questa è una delle condizioni fondamentali per una fecondazione di successo. Gli spermatozoi attivati ​​dalla presenza di acqua si muovono solo di 2-3 mm e una goccia di latte posta sulla superficie dello strato uovo può fecondare solo, che giacciono non più di due volte il diametro di un grano dal suo bordo, anche se il numero di spermatozoi che conteneva sarebbe sufficiente per fecondare un litro di ovuli (Lindroth, 1946).

Artykuł cofnij

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *