Conoscenza del pesce – Luccio

Sebbene la conoscenza dei pesci che popolano i fiumi e i laghi del paese sia ancora piuttosto superficiale nella società, il luccio appartiene a queste poche specie, che quasi tutti possono facilmente riconoscere. Comune di occorrenza, la nitidezza della forma che non trova analogie nella nostra ittiofauna dell'entroterra, posizione, nel commercio e nella gastronomia, infine, pubblicate regolarmente dalla stampa foto efficaci di pescatori che dimostrano l'arte più magnifica - tutto ciò ha vinto la meritata popolarità del luccio; popolarità, alla cui base c'era anche una leggenda.

P. E. Leśniewski, l'autore di 1837 dell'anno del libro "Pesca domestica", per citare il naturalista francese Lacepede, queste sono le parole che usa:

"Il luccio è uno squalo d'acqua dolce. Regna in loro come tutto vendicatore e come uno squalo nei mari. (…) Insaziabile di fame, devasta stagni e stagni con strana velocità. Stern senza eccezioni e senza riguardo, non risparmia nemmeno i suoi simili, divora i suoi stessi figli. Divorato senza scelta, strattona e ingoia furiosamente i resti anche dei cadaveri marci. La natura ha dotato questa creatura avida di lunga vita: nei secoli, preoccupa lo ione, inseguendo, spaventa, divora e distrugge i deboli abitanti dell'acqua dolce, e questo non basta not, che è crudele e insaziabile, è dotato di altre qualità; perché non solo ha una grande forza, corpo grande, numerose armi, ma corpo troppo snello, agilità, bella forma, colori vari e ricchi".

Ancora (Krzysztof Kluk trova un confronto più pittorico, un eccezionale naturalista polacco dell'età dell'Illuminismo.

"È", scrive, "un pesce molto vorace e predatore, meritando giustamente il nome di lupo d'acqua". E ancora avverte: “Succede spesso, che sta catturando uccelli galleggianti, ciò che i giovani anatroccoli vivranno in modo particolare peculiar. La cosa è nota, Rzączyński scrive di, che il luccio prese la volpe che beveva acqua. Ci sono rassicurazioni, che non avrebbero lasciato persone nell'acqua stranamente significative ".

Riferimenti simili al cannibalismo tra i lucci sono presi oggi piuttosto con le pinze, ma le opinioni espresse nelle descrizioni citate lo fecero, che il luccio - insieme a un pesce gatto più grande - è passato nella letteratura e nei racconti popolari come un mostro formidabile.

Anche se esagerato, queste descrizioni, tranne una dose di immaginazione, tuttavia, contengono molte osservazioni biologiche affidabili e accurate. Perché non c'è dubbio, quel luccio è il predatore più intransigente delle nostre acque e si nutre di pesci fin dalle prime fasi dell'adolescenza. Quindi con il momento, quando la pesca tradizionale è stata sostituita dalla pesca consapevole, questa specie ha ricevuto molte attenzioni. La sua presenza in un bacino idrico ha un grave impatto sulla composizione e sull'abbondanza di altri pesci e sarà indesiderabile ovunque, dove può causare perdite significative tra specie economicamente preziose valuable. In generale, tuttavia, è considerato di per sé uno dei più preziosi, non solo per il suo valore alimentare, ma anche grazie ai servizi, che dà alla pesca sterminando gli individui più deboli e le cosiddette. erbaccia di pesce. Mantenuti in proporzione quantitativa adeguata ad altri componenti dello stock ittico, diventa uno dei fattori che consentono di regolarne il numero in accordo con le intenzioni dell'utente dell'acqua.

I suddetti vantaggi - tra i quali occupa un posto importante anche la grande attrattività per gli appassionati di pesca - fanno sì che, che in molti bacini il luccio è un pesce supportato, meritevole di protezione durante la riproduzione, e quando questo non basta, l'obiettivo è mantenere una popolazione forte attraverso il ripopolamento.

taglie, cosa è in grado di ottenere, aspetto affascinante, interessanti proprietà biologiche, collocano il luccio tra le peculiarità della fauna domestica e ne fanno oggetto di interesse per molti amanti della natura non legati alla pesca.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *